Chi siamo

La Confraternita della Misericordia di San Giustino Valdarno è un sodalizio di volontariato a carattere religioso i cui appartenenti vengono cristianamente denominati fratelli e sorelle ed ha per scopo la costante affermazione della carità e della fraternità cristiana attraverso la testimonianza delle opere anche in soccorso dei singoli e della collettività contribuendo alla formazione delle coscienze secondo l’insegnamento del Vangelo e della Chiesa Apostolica Romana.

Tutto il vostro servizio prende senso e forma da questa parola ‘misericordia’, parola latina il cui significato etimologico è “miseris-cor-dare” = “dare il cuore ai miseri”, quelli che hanno bisogno, quelli che soffrono.”

Papa Francesco, 14 giugno 2014

il Consiglio Direttivo

Don Mario GHINASSI

Consigliere
e Correttore

Marco ROMANO

Governatore

Juri CATALANI

Vice
Governatore

Giuseppe CALZONA

Amministratore e
responsabile dipendenti

Danilo CERBAI

Segretario

Cesare SECCIANI

Consigliere

Maurizio LOMBARDI

Consigliere

Anna BIGAZZI

Consigliere e
Responsabile vestiario

Brunero GRIFONI

Consigliere e
Responsabile mezzi

Piero SOGGIA

Consigliere

responsabili

Raffaele BINDI

Responsabile formazione
e volontari

Danilo SPADA

Responsabile mezzi

Michele LAZZERINI

Responsabile turnazioni
e servizio civile

organi associativi

L'ASSEMBLEA:

è composta da tutti i Confratelli effettivi iscritti ed è presieduta da Governatore. L’Assemblea si riunisce in via ordinaria ogni anno entro il mese di Aprile per l’approvazione dl bilancio consuntivo ed ogni 4 anni per l’elezione delle cariche sociali.
In via straordinaria nei casi espressamente elencati  all’art. 26 dello Statuto:

  1. quando ne faccia richiesta scritta almeno un decimo dei Confratelli
  2. quando il Collegio dei Probiviri o dei Revisori dei conti ne chiedano per iscritto la convocazione al Magistrato
  3. quando ne sia fatta richiesta scritta dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia
  4. quando il Magistrato ne ravvisi la necessità

L’Assemblea delibera validamente con la metà più uno dei voti espressi dai presenti.
L’Assemblea ha il compito di:

  1. Deliberare l’approvazione del bilancio consuntivo.
  2. Esaminare le questioni di carattere generale e di indirizzo programmatico
  3. Eleggere a scrutinio segreto i componenti del magistrato, il Collegio Probivirale ed il Collegio dei Sindaci revisori
  4. Deliberare sulle modifiche dello Statuto
  5. Nominare la Commissione Elettorale e stabilire il numero dei componenti il Magistrato
  6. Assumere i provvedimenti di decadenza e di esclusione dei Confratelli
IL MAGISTRATO

è l’organo di governo della Confraternita è composto da un numero di Confratelli effettivi da almeno due anni stabilito dall’Assemblea purchè dispari e non inferiore a nove. Si riunisce una volta al mese nonché ogni volta che il Governatore lo ritenga necessario o quando almeno un terzo dei componenti ne faccia richiesta al Governatore.
Il Magistrato delibera su tutte le materie non riservate espressamente all’Assemblea.

In particolare:

  1. provvede all’amministrazione della Confraternita
  2. provvede al suo interno ad eleggere il Governatore, il Vice Governatore, il Segretario e l’Amministratore
  3. Approva il Regolamento Generale nonché le norme di attuazione dello Statuto
  4. Delibera le norme generali relative allo stato giuridico, all’assunzione del personale dipendente ed adotta i relativi provvedimenti
  5. Delibera il passaggio degli aspiranti alla categoria di Confratelli
  6. Assume i provvedimenti disciplinari di Sua competenza
  7. Delibera sull’accettazione di eredità, donazioni ecc
  8. Propone le modifiche statutarie
  9. Autorizza il Governatore a stare in giudizio
  10. Determina l’ammontare della quota associativa
IL GOVERNATORE

è eletto dal Magistrato nella sua prima riunione dopo le elezioni. E’ il capo della Confraternita ne dirige e ne sorveglia le varie attività e ne ha la rappresentanza legale ed i poteri di firma.
In particolare:

  1. vigila per la tutela delle ragioni degli interessi e delle prerogative della Confraternita e veglia sull’osservanza dello Statuto e dei regolamenti
  2. indice e presiede le riunioni del Magistrato e dell’Assemblea
  3. attua le deliberazioni del Magistrato
  4. cura, congiuntamente con il Segretario e l’Amministratore, la tenuta dell’inventario dei beni mobili ed immobili
  5. tiene i rapporti con la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia
  6. prende ogni provvedimento di carattere d’urgenza salvo sottoposizione alla ratifica del Magistrato nella successiva riunione
VICE GOVERNATORE

è eletto dal Magistrato nella sua prima riunione dopo le elezioni.
Coadiuva il Governatore e lo sostituisce, anche legalmente, in caso di sua assenza o impedimento.

IL SEGRETARIO

è eletto dal Magistrato nella sua prima riunione dopo le elezioni. Redige i verbali del Magistrato, dell’Assemblea e di tutte le commissioni o gruppi di lavoro. E’ consegnatario dei documenti e dell’Archivio della Confraternita; cura la corrispondenza insieme al Governatore con la quale collabora alla tenuta degli inventari.
Collabora con l’amministratore per la tenuta della contabilità e nella preparazione del bilancio.

L'AMMINISTRATORE

è eletto dal Magistrato nella sua prima riunione dopo le elezioni. Cura in collaborazione con il Governatore ed al Segretario, la parte amministrativa della Confraternita. Collabora con il segretario per la tenuta della contabilità e nella preparazione del bilancio.

IL COLLEGIO PROBIVIRALE

è composto da cinque membri eletti dall’Assemblea. Il Collegio nominerà al suo interno il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario. Si riunisce ogni volta ci sia materia di decisione di sua competenza e comunque almeno una volta l’anno.
In particolare:

  1. vigila sull’osservanza delle norme statutarie e dei regolamenti da parte di ogni Organo della Confraternita
  2. interpreta, in caso di divergenza, le norme di statuto e dei regolamenti
  3. decide sui ricorsi presentati dai Confratelli contro i provvedimenti disciplinari irrorati dal Magistrato
  4. convoca il Magistrato con richiesta scritta e motivata nel caso ne ravvisi la necessità
  5. sostituisce l’opera del Magistrato in caso di impedimento o dimissioni dello stesso.
IL COLLEGIO DEI SINDACI REVISORI

è composto da tre membri effettivi e due supplenti eletti dall’Assemblea fra i Confratelli effettivi e dovranno essere in possesso di adeguati titoli professionali. Il Collegio nominerà al suo interno il Presidente, che dovrà essere iscritto all’Albo dei Revisori dei conti, il Vice Presidente ed il Segretario.
Il Collegio si riunisce periodicamente e per la verifica dei conti entro 60 gg dalla chiusura dell’esercizio.

IL CORRETTORE

rappresenta l’Autorità religiosa all’interno della Confraternita. E’ nominato dall’Ordine Diocesano competente per territorio su proposta del Magistrato. Cura l’osservanza dello spirito religioso della Confraternita e la preparazione spirituale e morale dei Confratelli.
Le deliberazioni che investono l’indirizzo morale e religioso della Confraternita per essere esecutive dovranno avere il parere favorevole del Correttore. Tiene la direzione delle funzioni sacre e delle feste religiose.

dove siamo

Sezione di Montalto

Via Vecchia Aretina, 6

Sede San Giustino

P.za Duca d’Aosta, 15